Azienda Territoriale per l'Edilizia Residenziale pubblica del Comune di ROMA

Primo piano

COMUNICATO STAMPA - ATER PROSEGUE NEL SUO PROCESSO DI RISANAMENTO / ALCUNI CHIARIMENTI SUI RECENTI EVENTI CHE HANNO INTERESSATO LA GOVERNANCE DELL’AZIENDA

Data pubblicazione 09/09/2022
Ater Roma, in riscontro alle recenti notizie uscite a mezzo stampa, ritiene opportuno precisare e chiarire alcuni eventi relativi alla propria governance che hanno destato l’attenzione dei media contribuendo a generare un’ingiustificata confusione e preoccupazione per chi ha a cuore la missione dell’Azienda e degli interessi pubblici da essa tutelati precisando sin d’ora che nessun rischio di fallimento incombe su Ater posto che essa non è fallibile data la sua natura di ente strumentale regionale e dunque non commerciale.

Il piano di risanamento di Ater procede in linea con gli indirizzi della Regione Lazio: si prevede che esso sia completato entro il 2023. L’attuazione del piano ha permesso di abbattere e ridurre significativamente il vecchio debito ICI-IMU di Ater inizialmente pari a € 532 milioni e maturato in passato: al 31 dicembre 2022 tale debito sarà invece pari a meno di € 40 milioni con una riduzione del debito iniziale dunque pari a € 492 milioni. Inoltre il piano è stato portato avanti contestualmente ad un forte rilancio degli investimenti nella manutenzione e riqualificazione del patrimonio edilizio dell’azienda visibili in tutta la città, che vedranno nel prossimo futuro un ulteriore impulso grazie all’avvio di ulteriori investimenti per oltre 130 milioni di euro relativi al Programma Bonus 110 e di 4 progetti finanziati dal PNRR.

Tanto premesso l’assetto organizzativo di Ater Roma si caratterizza per la presenza dei seguenti organi statutari: il Presidente, il Consiglio di Amministrazione ed il Collegio dei Revisori.

In particolare, il Consiglio di Amministrazione di Ater è costituito con decreto del Presidente della Giunta Regionale. Esso è composto dal Presidente dell’Azienda e da quattro Consiglieri nominati dal Consiglio Regionale, secondo le procedure previste dal Regolamento consiliare della Regione Lazio.

In relazione a quanto sopra, nei mesi scorsi si sono verificati alcuni eventi relativi alla governance di Ater:
- il 17 luglio 2022 risulta essere scaduto il Collegio dei Revisori a suo tempo nominato dalla Regione Lazio;
- il 1 agosto 2022 il Consigliere Paolo Della Rocca ha comunicato le sue dimissioni.

A fronte di tali eventi Ater ha proceduto tempestivamente a richiedere alla Regione Lazio, in relazione al suo ruolo di indirizzo e controllo sulla medesima azienda, un chiarimento interpretativo sul funzionamento del CdA oltre ad un tempestivo riscontro in merito alla nomina del nuovo Collegio dei Revisori.
La Regione Lazio ha immediatamente proceduto a dare riscontro ad Ater, confermando la piena correttezza del modus operandi dell’Azienda, ribadendo che nello Statuto Ater non è presente alcuna disposizione che impedisca al Consiglio di Amministrazione di operare essendo comunque tale organo composto da oltre la metà dei suoi membri nominati, né si rinviene una previsione di tale tenore nella legge costitutiva di Ater del 3 settembre 2002 n. 30. Pertanto, nonostante le dimissioni di uno dei membri del consiglio di amministrazione, l’Azienda può operare nel pieno delle sue funzioni, sia ordinarie, sia straordinarie e dunque senza limite alcuno se non la legge e lo Statuto.
Quanto al Collegio dei Revisori, scaduto, la Regione Lazio ha ribadito che fino alla nuova nomina esso agirà come previsto dall’art. 3, D.L. 16 maggio 1994, n. 293. Inoltre essa ha comunicato ad Ater che il processo di nomina del nuovo Collegio dei Revisori è stato avviato e culminerà a breve con il relativo decreto di nomina.

‹‹Torna indietro

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, l’Ater del Comune di Roma, titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito, informa l’utente che il sito installa cookies di terze parti e non prevede l’uso di cookie di profilazione di alcun genere. Per maggiori informazioni in ordine ai cookies utilizzati dal sito e per la disattivazione dei singoli cookie, consultare l’informativa cookies completa.
Proseguo ed acconsento all’installazione di cookies