Primo piano



» News » All primo piano

  • COMUNICATO STAMPA

    (20/01/2017) Il Direttore generale dell'ATER del comune di Roma, Franco Mazzetto, e il Direttore del Dipartimento per l'Innovazione nei sistemi Biologici, Agroalimentari e Forestali (DIBAF) dell'Università della Tuscia, Giuseppe Scarascia Mugnozza, hanno firmato una Convenzione quadro con la quale si avvia una collaborazione tra i due Enti nel campo della ricerca, della formazione e della consulenza scientifico-tecnica. In particolare, la Convenzione - che avrà una durata di due anni - prevede la realizzazione di progetti e interventi mirati alla pianificazione e alla gestione del verde urbano nelle aree di proprietà ATER con gli obiettivi, tra gli altri, di migliorare la qualità dell'abitare e dell'ambiente, rafforzare l'inclusione sociale e sperimentare usi produttivi e forme di reddito integrativo. Dalla collaborazione ATER/DIBAF, inoltre, è previsto lo svolgimento di attività didattiche e formative quali tesi di laurea, dottorati e tirocini. La Convenzione, infine, prevede la partecipazione congiunta dei due Enti a bandi di finanziamento europei e accordi di partenariato con Università di altri Paesi.


  • Censimento 2016

    (20/01/2017) Si comunica che il duplicato del modulo Censimento può essere rilasciato ora anche dagli Uffici di Zona, dall'Ufficio Sanatorie e Recupero Morosità e dall'Ufficio Rapporti con il Pubblico. I Comitati delle Organizzazioni Rappresentative degli Inquilini potranno rivolgersi al Sig. Fabrizio Evangelisti presso la sede centrale - Lungotevere Tor di Nona, 1. Per tutti i dettagli si rimanda alla pagina Censimento 2016


  • OPERAZIONE SGOMBERO TORRE MAURA

    (18/01/2017) La Polizia Locale, su diretta indicazione del Comandante Generale, ha sgomberato un appartamento, di proprietà dell'ATER, nel quartiere di Torre Maura.

    Dopo aver estromesso il loro terzo fratello, legittimo assegnatario, due fratelli italiani, rispettivamente di 53 e 46 anni, avevano abusivamente occupato l'immobile.

    I due occupanti abusivi erano particolarmente turbolenti ed aggressivi tanto da litigare con estrema violenza e in uno dei frequenti litigi, l'uno aveva accoltellato l'altro.

    L'immobile era ancora in attesa di essere recuperato dal 2012, nonostante i diversi tentativi di sgombero compiuti negli anni precedenti.

    Stamani, a seguito di decreto di rilascio, è intervenuto il personale della U.O. Sicurezza Pubblica ed Emergenziale, della U.O. VI TORRI e dell'Unità di Supporto della Polizia Locale al Dipartimento Politiche Abitative che hanno effettuato in totale sinergia le operazioni di sgombero, coordinati dal Vice Comandante Generale.

    Al termine delle operazioni personale tecnico ha provveduto alla sostituzione delle relative serrature, ponendo in sicurezza l'immobile e scongiurando di fatto ogni ulteriore tentativo di occupazione.


  • OPERAZIONE SGOMBERO VIA ORVIETO

    (17/01/2017) La Polizia Locale ha sgomberato un appartamento, di proprietà dell'ATER, presente nel quartiere San Giovanni, in una zona di assoluto pregio, indebitamente occupato da una italiana di circa 30 anni.

    L'immobile era ancora in attesa di essere recuperato dal 2012, nonostante i diversi tentativi di sgombero operati negli anni precedenti.

    Stamattina nel sito, su diretta delega dell'A.G., è intervenuto il personale della U.O. VII APPIO e quello dell'Unità di Supporto della Polizia Locale al Dipartimento Politiche Abitative che hanno effettuato in totale sinergia le operazioni di sgombero, coordinati dal Vice Comandante Generale.

    Sul posto, gli agenti entrati all'interno dell'immobile si sono trovati difronte ad un ambiente di circa 35 mq., declassato a magazzino, ma all'atto usato come abitazione, in quanto abusivamente ristrutturato e con finiture di lusso.

    Al termine delle operazioni personale tecnico ha provveduto alla sostituzione delle relative serrature, ponendo in sicurezza il locale e scongiurando di fatto ogni ulteriore tentativo di occupazione.


  • COMUNICATO NUMERO EMERGENZE

    (17/01/2017) L'ATER del comune di Roma ha attivato un numero telefonico attivo 24 ore su 24 dedicato esclusivamente a Istituzioni quali Roma Capitale, Regione Lazio, Protezione Civile Nazionale e di Roma Capitale, Comando Provinciale Vigili del Fuoco, Questura e Prefettura di Roma per segnalazioni di grave emergenza, in particolare in caso di chiamate fuori del normale orario di lavoro e nelle giornate festive.


  • NOTA DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO

    (13/01/2017) Nella giornata di ieri 12 gennaio, la sede dell'ATER di Roma - come anche riportato da diversi organi d'informazione - è stata oggetto di una manifestazione di protesta organizzata da esponenti dei Movimenti per la Casa. Una delegazione è stata ricevuta in un colloquio, cui hanno partecipato il Direttore generale Mazzetto e un rappresentante dell'Assessore regionale alle Politiche della Casa, che ha portato all'apertura di un tavolo di confronto istituzionale fissato per il 19 gennaio prossimo. Ciò che mi preme rilevare, al di là delle istanze particolari espresse dai Movimenti nel colloquio, è la drammaticità e l'urgenza - per le sue dimensioni e perché sono le fasce più fragili di popolazione ad esserne colpite - dell'emergenza abitativa nella Capitale che, ancora una volta, sono emerse nell'incontro di ieri. Sullo sfondo di tale emergenza sociale avverto la necessità di chiedere agli Uffici e all'Azienda tutta uno sforzo ulteriore di efficienza - oltre a quelli, notevolissimi, già compiuti - nelle azioni di contrasto di tutte le forme di illegalità, a cominciare dalle occupazioni e dalla morosità. Deve, insomma, rinforzarsi la consapevolezza che l'essere assegnatario di un alloggio ATER rimanda sì a diritti sanciti dai princìpi costituzionali fondamentali, ma comporta altresì precisi doveri, sul cui adempimento occorre essere vigili e intransigenti per evitare di stabilizzare l'emergenza in condizione permanente, con danni che ricadono sull'intera collettività.


  • FAMIGLIA MASLOUH, ATER: CONSEGNATO ALLOGGIO A TOR SAPIENZA

    (09/01/2017) La famiglia Maslouh ha una nuova casa. Sono state consegnate questa mattina le chiavi di un alloggio ATER a Tor Sapienza alla famiglia di origine marocchine - Mourad, Fatya e i loro tre bambini - residente da oltre dieci anni in Italia e legittima assegnataria di una casa popolare. Alla famiglia Maslouh era stato assegnato un appartamento nel quartiere di San Basilio dove, il 6 dicembre scorso, al momento della consegna, alcuni residenti, con atti intimidatori su cui è stato aperto un procedimento penale, avevano fisicamente impedito l'ingresso costringendo la famiglia ad allontanarsi. Nei giorni immediatamente successivi il Commissario straordinario di ATER Roma Giovanni Tamburino si era impegnato a trovare in tempi brevissimi, di concerto con il Dipartimento delle politiche abitative di Roma Capitale, un alloggio in un altro quartiere così come richiesto dalla famiglia.

    "Come ATER siamo molto soddisfatti di aver potuto dare tempestiva soluzione al caso della famiglia Maslouh" ha dichiarato il Commissario Tamburino presente alla consegna dell'appartamento "e occorre sottolineare che, com'è ovvio, tutto è stato fatto nel pieno rispetto delle procedure previste dalle leggi, senza ricorrere ad alcuna 'corsia preferenziale'." "Grazie alla collaborazione con la task force di Roma Capitale e alle altre Forze dell'Ordine " ha precisato Tamburino "oggi abbiamo dato un ulteriore segno concreto dell'impegno di ATER nel contrasto di ogni forma di illegalità e per la tutela dei diritti dei legittimi assegnatari."


  • SAN BASILIO, ATER: IL COMMISSARIO TAMBURINO PARTECIPA A VISITA DELLA COMMISSIONE PARLAMENTARE D'INCHIESTA SULLE PERIFERIE

    (20/12/2016) Il Commissario straordinario dell'ATER di Roma, Giovanni Tamburino, ha preso parte alla visita al quartiere di San Basilio di una delegazione della Commissione parlamentare d'inchiesta sulle condizioni di sicurezza e sullo stato di degrado delle città e delle loro periferie, tenutasi questa mattina.
    Nel corso dell'incontro con gli esponenti di diverse Associazioni impegnate nel territorio il Commissario Tamburino ha riaffermato la necessità di un intervento normativo statale e regionale sull'ordinamento che governa e regola le competenze dell'ATER che consenta, da una parte, standard di maggiore trasparenza ed efficienza nella missione gestionale del patrimonio residenziale pubblico e, dall'altra, il risanamento della pesante situazione sul fronte del debito che, inevitabilmente, ne compromette i risultati istituzionali e sociali.
    "E' stata una iniziativa estremamente utile e positiva" dichiara Tamburino "che ha posto le basi di una importante collaborazione tra ATER e la Commissione parlamentare. In questo quadro ATER intende rafforzare il proprio ruolo attivo nei processi condivisi con le reti sociali di rigenerazione dei quartieri dove siamo presenti. I sopralluoghi effettuati nel corso della visita, inoltre, hanno evidenziato la priorità per l'Azienda di effettuare interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria oggi resi difficili dalla situazione debitoria dovuta alla fiscalità cui ATER è soggetta." "Va comunque sottolineato l'impegno di ATER" precisa il Commissario, "a destinare alle manutenzioni del proprio patrimonio abitativo la massima parte delle risorse disponibili: nel bilancio aziendale 2017 sono previsti fondi per circa 10 milioni di euro".


  • SAN BASILIO, ATER: COMMISSARIO STRAORDINARIO E DIRETTORE GENERALE HANNO INCONTRATO LA FAMIGLIA MASLOUH

    (07/12/2016) Il Commissario Straordinario Giovanni Tamburino e il Direttore generale dell'ATER del comune di Roma Franco Mazzetto hanno voluto invitare a un incontro, tenutosi questa mattina, Mourad Maslouh, la moglie Fathya e i loro tre bambini, la famiglia di origine marocchine - residenti da oltre dieci anni in Italia dove sono nati i tre figli - assegnataria di un alloggio popolare a San Basilio vittima ieri di un gravissimo episodio di discriminazione da parte di alcuni residenti che, con minacce e insulti, le hanno impedito di entrare nell'appartamento e poi costretta ad allontanarsi.

    Tamburino e Mazzetto hanno espresso alla famiglia Maslouh la vicinanza e la solidarietà dell'Azienda e assicurato l'impegno, in collaborazione con gli Assessorati competenti di Roma Capitale, a garantire entro tempi brevissimi l'assegnazione a un altro alloggio.


  • CENSIMENTO 2016 - redditi 2015

    (05/12/2016) Parte a dicembre 2016 il censimento biennale anagrafico-reddituale per gli inquilini delle case Ater del Comune di Roma.

    Gli utenti dovranno compilare il modulo, che sarà recapitato per posta insieme ad una lettera e ad una guida con tutte le indicazioni. Il modulo e l'eventuale documentazione devono essere rispediti entro e non oltre il 15 febbraio 2017 tramite posta ordinaria o tramite PEC.

    Ulteriori informazioni sono disponibili nella sezione del sito Censimento 2016



» News » All primo pianoTorna su