Argomento



» Glossario » Nucleo familiare (assegnatario)

Ultima modifica il 12 giugno 2013

Questo nostro glossario contiene le parole e i termini utilizzati nelle leggi di edilizia sociale, nelle disposizioni di ATER e nel gergo usato per il lavoro dai nostri dipendenti.
Alcune parole (ad esempio 'censimento') hanno anche un senso comune, che qui naturalmente non riportiamo.
Se ci sono altre parole di cui non è chiaro il significato, segnalatelo all'ATER e le aggiungeremo qui.

Titolo:
Nucleo familiare (assegnatario)


Argomento:
L'alloggio sociale viene assegnato all'assegnatario e al suo nucleo familiare.
Il nucleo familiare può essere costituito anche dal solo assegnatario, oppure dall'assegnatario e dal coniuge, dai figli legittimi, naturali, riconosciuti, adottivi, dagli affiliati nonché dagli affidati per il periodo effettivo dell'affidamento, con loro conviventi.
Fanno, altresì, parte del nucleo familiare il convivente more uxorio, gli ascendenti, i discendenti, i collaterali fino al terzo grado, purché la stabile convivenza con il richiedente duri ininterrottamente da almeno due anni alla data di pubblicazione del bando di concorso e sia dimostrata nelle forme di legge.
Sono considerati componenti del nucleo familiare anche persone non legate da vincoli di parentela, purché la convivenza abbia carattere di stabilità, sia finalizzata alla reciproca assistenza morale e materiale, sia stata instaurata da almeno quattro anni alla data di pubblicazione del bando di concorso e dimostrata nelle forme di legge.
Il nucleo familiare assegnatario originario è quello - composto come sopra - indicato nel contratto di locazione.
Al nucleo originario possono aggiungersi, a seguito di ampliamento (vedi alla voce) altri componenti per un numero limitato di casistiche.



» Glossario » Nucleo familiare (assegnatario)Torna su