Argomento



» Glossario » Manutenzione ordinaria

Ultima modifica il 12 giugno 2013

Questo nostro glossario contiene le parole e i termini utilizzati nelle leggi di edilizia sociale, nelle disposizioni di ATER e nel gergo usato per il lavoro dai nostri dipendenti.
Alcune parole (ad esempio 'censimento') hanno anche un senso comune, che qui naturalmente non riportiamo.
Se ci sono altre parole di cui non è chiaro il significato, segnalatelo all'ATER e le aggiungeremo qui.

Titolo:
Manutenzione ordinaria


Argomento:
La manutenzione ordinaria comprende gli interventi che riguardano le opere di riparazione, rinnovamento e sostituzione delle finiture degli edifici e quelle necessarie ad integrare o mantenere in efficienza gli impianti tecnologici esistenti (art. 3 della Legge 380 del 2001). Sono interventi di manutenzione ordinaria, ad esempio, la sostituzione dei frutti e delle placche dell’impianto elettrico, il rinnovamento dei sanitari del bagno, la tinteggiatura delle pareti, il rinnovamento degli infissi.
Gli interventi di manutenzione ordinaria non necessitano di autorizzazione edilizia, a meno che non si tratti di edifici tutelati per il loro valore storico, architettonico e paesaggistico in base al D.Lgs. n. 42 del 2000: in questi casi è necessaria una specifica autorizzazione della Soprintendenza per i beni architettonici e paesaggistici.



» Glossario » Manutenzione ordinariaTorna su